TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

BRAVOPENSIERO DEL 26 SETTEMBRE 2022

 

siulp_logo_piccolo.jpg

BRAVOPENSIERO DEL 19 SETTEMBRE 2022

 

siulp_logo_piccolo.jpg

CONFERENZA STAMPA 17 SETTEMBRE 2022

 

siulp_logo_piccolo.jpg

BRAVOPENSIERO DEL 23 AGOSTO 2022

 

siulp_logo_piccolo.jpg

IL MIRAGGIO DELLA LIQUIDAZIONE E DELLA QUANTIFICAZIONE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

VIOLENTI SCONTRI SAN DIDERO: DICHIARAZIONI E SERVIZIO TG4

 

siulp_logo_piccolo.jpg

FESTIVAL DELL'ALTA VELOCITA': PRETESTO PER LA VIOLENZA NO TAV

 

siulp_logo_piccolo.jpg

DERATTIZZAZIONE CANTIERE TAV SAN DIDERO

 
Mense di servizio Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
Active Image
SEGRETERIA PROVINCIALE

Al Signor Questore di Torino

E p.c.

Al Signor Dirigente il V Reparto Mobile - Torino

Egr. Sig. Questore,

che le diverse realtà portassero ad una diversa percezione della "Polizia di Stato", sul territorio nazionale, era cosa nota, tanto da portare a condividere una comune considerazione che esistano diverse "polizie" in Italia. Tale diversità non può però scaturire da differenti trattamenti del personale.

Ci si riferisce, nello specifico, alle mense di servizio, che, per quanto riguarda la realtà torinese sono stata oggetto di innumerevoli segnalazioni da parte di questa O.S. per il loro scarso livello di gradimento da parte del personale. Il medesimo personale, impiegato di servizio fuori sede a Milano, rimane allibito nel vedere come un servizio di mensa, possa essere efficientemente organizzato e notevolmente apprezzato.

 

Nelle mense di questa città e provincia infatti, sia c/o caserma Balbis che c/o V° Reparto Mobile che a Bardonecchia, la varietà e qualità dei cibi, sia nella loro natura che nella loro preparazione, lasciano molto a desiderare. Spesso, per quanto attiene al primo piatto, ci si limita a due tipologie, di cui uno riso in bianco da condire a freddo, a richiesta dell'utente, mentre l'altro risulta poco o molto cotto. I secondi piatti, ad esclusiva base di pollo, e i piatti freddi con la sola previsione di alternanza tra insaccati quali prosciutto cotto o salame. E cosa ancora più grave, in almeno due recenti occasioni, il personale che accedeva alla mensa, ha dovuto ripiegare su avanzi accroccati alla bene e meglio, in quanto le derrate previste nel menu affisso erano terminate, anche in presenza di Agenti in Prova accasermati, nei confronti dei quali, notoriamente, vige l'obbligo da parte dell'Amministrazione di fornire il pasto gratuito. La gratuità non può essere sinonimo di indecenza, e l'indecenza non deve essere di casa nelle mense che notoriamente sono fulcro per il sostentamento e ristoro del personale.

La considerazione appena espressa, trova le sue radici nel fatto che, come accennato sopra, in altre realtà, come quella di Milano, insiste un sistema di mense pienamente efficiente che vede, per i primi, alternative fino a 4 tipologie, anche con pasta integrale. Quanto ai secondi, sempre fino a 4 varianti tra cui carne e pesce, così come viene garantita massima varietà tra i piatti freddi ed i contorni. 

Infine, ma non per ordine di importanza, a Milano e continuamente garantita la possibilità di optare, quale alternativa al pasto, per la fornitura di 12 bottiglie di acqua. A tale proposito, si coglie l'occasione per formulare l'ennesimo invito al ripristino di tale opzione anche per la città di Torino.

Tutto quanto sopra dettagliatamente esposto, mira ad evidenziare il grave livello di diseguaglianza del servizio in argomento, con la conseguente discriminazione di trattamento tra il personale, in difetto, per la città di Torino. La stessa condizione, non può che portare ad una considerazione di come il raggiungimento di obiettivi di qualità del servizio mensa siano raggiungibili, mediante impegno e capacità organizzative, che, evidentemente non sono a fattor comune tra chi deve gestire, in ogni suo ambito il servizio medesimo, sia nell'Amministrazione, che nella ditta appaltatrice.

Ci si chiede quindi quali siano le cause di tale ineluttabile ed insostenibile disuguaglianza, e, in mancanza di una immediata risoluzione della problematica esposta, il SIULP di Torino intraprenderà ogni utile iniziativa, anche a pubblico, per sensibilizzare tale intervento.

Cordiali saluti.

Torino, 07 luglio 2022

 
< Prec.   Pros. >
reale_mutua_banner_300x200.jpg
convenzione_unimercatorum_siulp_2021.jpg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Torino Notizie

Città di Torino

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi