TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

DINIEGO SOLIDARIETA' VERSO FDO A SETTIMO TORINESE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LA CRITICITA' DEI NUOVI DISTINTIVI DI QUALIFICA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

ASSEMBLEA GENERALE SIULP - 22 MAGGIO 2019

 

siulp_logo_piccolo.jpg

PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI CITTADINI PIEMONTESI - CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

ASSOLUZIONE ESPONENTI ANTAGONISTI - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

NUOVA OCCUPAZIONE DA PARTE DI ANTAGONISTI - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

ENNESIMA VIOLENZA SESSUALE - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

DICHIARAZIONE SUL TASER - COMUNICATO STAMPA

 
Scontri 1° Maggio 2019 Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
Active Image
SEGRETERIA PROVINCIALE
COMUNICATO STAMPA

Dichiarazione del Segretario Generale Siulp Torino Eugenio Bravo

Scontri tra forze dell'ordine e NO TAV durante la manifestazione del 1° Maggio

Bene hanno fatto le forze dell'ordine che con professionalità, fermezza e lungimiranza hanno garantito ancora una volta che la manifestazione del 1 Maggio non si trasformasse in uno scenario di devastazioni e gravi ferimenti.
I primi a violare l'articolo 21 della Costituzione che garantisce la libertà di pensiero e di espressione sono proprio coloro che agiscono con azioni violente ; esattamente come hanno fatto a Torino alcuni rappresentanti dei NO TAV durante l'odierna manifestazione del 1 Maggio. 

Ancora più grave è se tra questi NO TAV vestiti di tutto punto con abiti antisommossa vi siano cariche istituzionali e rappresentanti politici che, in nome della loro indiscutibile verità, con le loro azioni aggressive vorrebbero annichilire la libertà di pensiero dei tanti altri manifestanti che non condividono la loro "verità". 
Se l'esempio di tolleranza e rispetto per le idee altrui dovesse provenire da questi rappresentanti credo si porrebbe un vero problema di credibilità delle istituzioni e di chi le rappresenta.
Attendiamo fiduciosi che la Sindaca di Torino prenda le debite distanze da soggetti i cui comportamenti nulla hanno a che fare con la democrazia e con lo stato di diritto. 
Se il clima del paese non è tra i più sereni, chiude Eugenio Bravo, questo non autorizza nessuno, ma proprio nessuno, ad utilizzare mezzi violenti e aggressivi per dimostrare le proprie ragioni. Sembra incredibile ma sempre più spesso in questo Paese non si riesce più a manifestare pacificamente. È auspicabile che chi ha causato i tumulti e i disordini riceva le giuste attenzioni da parte degli inquirenti e della magistratura verificando eventuali responsabilità.

 
< Prec.   Pros. >
auto_giannini.png

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Torino Notizie

Città di Torino

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi