TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

MISCELA ESPLOSIVA PER IN NOSTRO PAESE - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

IMPROCRASTINABILE L'AUMENTO DEL PERSONALE POLIZIA A TORINO - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

E VENNE L'ORA DELLO STATO DEMOCRATICO - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

TEST SIEROLOGICI AL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO - COMUNICATO STAMPA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

COVID 19 - BANCA DATI SOGGETTI POSITIVI

 

siulp_logo_piccolo.jpg

  CURE SANITARIE PER TUTTI - COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

 

siulp_logo_piccolo.jpg

CONVENZIONI CON CENTRO MEDICO IGEA // REALE MUTUA E NOIPA // CENTRO OLISTICO HARMONIAI

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LETTERA DOCENTI CAMPUS EINAUDI - COMUNICATO STAMPA

 
Espulsione mancata 20 tunisini Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
Active Image
SEGRETERIA PROVINCIALE
COMUNICATO STAMPA

"ESPULSIONE MANCATA: 20 ORE DI SCORTA PER ESPELLERE TUNISINI FINISCE CON Il LORO RILASCIO"

Ci sarebbe da ridere se non fosse che la questione immigrazione è maledettamente seria. 
Nr. 18 poliziotti della Questura di Torino prelevano dal C.P.R. 7 tunisini e verso le ore 19,00 iniziano la scorta con destinazione aeroporto Fiumicino. Dopo 10 ore (per lo più notturne) giungono all'aeroporto, dove sarebbero confluiti altri tunisini, scortati da altri circa 100 poliziotti, partiti da altre parti d'Italia. 
Il volo doveva essere un Charter diretto a Palermo e quindi in Tunisia.

Alle ore 09,00 si scopre che l'aereo previsto per il trasporto degli immigrati ha un guasto al motore. Dopo 5 ore di attesa e una lunga notte sulle spalle verso le ore 13.00 il colpo di scena: ai 7 tunisini provenienti da Torino e presumibilmente a tutti gli altri, veniva notificato l'Ordine del Questore a lasciare l'Italia entro 7 giorni. A questo punto i tunisini venivano immediatamente rilasciati restando in attesa di una prossima possibile espulsione. Paradossalmente, affatto disorientati, molti di loro andavano in stazione per ritornare a Torino, "la gita era terminata".
Finalmente dopo circa 20 ore i poliziotti, vittime di questa odissea, potevano andare a riposarsi ma senza che fosse previsto il pagamento delle ore di straordinario atteso un orario molto discutibile.
Non è la fine del mondo, purtroppo gli imprevisti non possono essere imputabili a nessuno e tuttavia con il grande impegno della politica che fa l'impossibile per controllare l'immigrazione clandestina e i salti mortali per siglare accordi bilaterali con i Paesi riluttanti ai rimpatri, assistere a una siffatta debacle dell'espulsione lascia uno scoraggiante retrogusto di improvvisazione e di imbarazzante situazione grottesca. 
Si sa che nessuno straniero ottempererà all'Ordine del Questore e rilasciarli, per quanto legittimo, fa venir meno lo sforzo e l'impegno dei poliziotti ma soprattutto fa venir meno i costi sopportati dallo Stato.

Torino, 16 settembre 2018

 
< Prec.   Pros. >
reale_mutua_banner_300x200.jpg
auto_giannini.png
universit_rid.jpeg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi