TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

ROTAZIONE ISPETTORI AL CIE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

MENSA DEL V REPARTO MOBILE: IL POLLO INVISIBILE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

RIUNIONE DELEGATI UPGSP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LAUREARSI IN MODO AGEVOLE A TORINO CON IL SIULP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

VERBALE E DOCUMENTO FINALE DIRETTIVO PROVINCIALE - NOVEMBRE 2016

 

siulp_logo_piccolo.jpg

CRITICITA' COMMISSARIATO CENTRO

 

siulp_logo_piccolo.jpg

EMERGENZA RIMPATRI A BARDONECCHIA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

EMERGENZA 159/LEON COMM. SAN SECONDO


 
Rotazione Ispettori presso il CIE Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
siulp_logo_nuovo.jpg Documento del Segretario Generale Provinciale
Eugenio A. BRAVO

AL SIGNOR QUESTORE - TORINO

Per il SIULP la rotazione degli Ispettori impegnati nel servizio di responsabili CIE è una scelta di equità.

Lo abbiamo detto e ridetto che non può essere condivisibile il criterio con il quale si escludono a priori dal servizio presso il CIE tutti quegli Ispettori che, nell'ambito del loro Ufficio, hanno la fortuna di avere un collega Ispettore come volontario e ciò a prescindere se il collega vada in ferie o è in malattia.

A parte il fatto, non indifferente, che l'Ispettore di Polizia è necessariamente incaricato ad assolvere i più svariati servizi richiesti dall'onere del suo ruolo, se ci avventurassimo in un ipotetico ragionamento concernente l'ordine pubblico in generale, immaginando che vi siano una decina di SUPS o funzionari volontari, secondo il criterio che è in voga, tutta le altre decine di SUPS o funzionari in servizio nell'Ufficio dove sussiste il volontario, non dovrebbero mai, proprio mai andare in OP; eppure conoscere le dinamiche dell'OP è comunque fondamentale (concorrono finanche in alcuni casi i colleghi della Squadra Mobile).

Il ragionamento basato sull'equivalenza dei numeri degli Ispettori dei singoli Uffici che concorrono nel servizio, per quanto legittimo, non ci convince.

La rotazione ha proprio lo scopo di coinvolgere tutti gli appartenenti a quel ruolo in un servizio in cui tutti dovrebbero concorrere. Sancire che il volontario di un Ufficio escluda da quel servizio tutti gli Ispettori appartenenti a quel Ufficio, significa che negli Uffici ove prestano servizio i 5 volontari, un buon numero di Ispettori non concorreranno mai al servizio di responsabili CIE, non conosceranno mai la tipologia del servizio grazie alla pura casualità della presenza del volontario. Una regola pericolosa che se paradossalmente riguardasse la presenza di 15/20 Ispettori in ciascun Ufficio dove si trova il volontario (il futuro arrivo di Ispettori aumenterà l'organico) tutti questi Ispettori non concorrerebbero mai al servizio presso il CIE e la rotazione complessiva andrebbe a "pescare" tra un numero minore di Ispettori. In sintesi, se laddove per casualità vi fosse il volontario e si trovassero un numero elevato di Ispettori, diminuirebbe drasticamente il numero complessivo degli Ispettori obbligati a sostituire i volontari; e se costoro legittimamente si assentassero per lunghi periodi, oppure i volontari non coprissero tutti e cinque i turni, i restanti Ispettori dovrebbero comunque e solo loro concorrere nel servizio CIE. Per il SIULP diventa

imprescindibile il rapporto tra il volontario ed il numero di Ispettori presenti nell'Ufficio di quest'ultimo. Pertanto, questo metodo, proprio non ci convince.

L'ideale sarebbe collocare momentaneamente gli Ispettori volontari in un Ufficio che di fatto non concorre aprioristicamente nel servizio CIE e la cui attività si attaglia a quella tipologia. L'Ufficio Immigrazione sarebbe la scelta più opportuna. Diversamente lasciare alla sorte, la fortunata combinazione di avere un volontario nel singolo Ufficio che in automatico esclude tutti gli altri per il SIULP è fuorviante, poco collaborativo, non condivisibile.

Si rammenta che il servizio del CIE sussiste da oltre 10 anni e, quando il volontario riguardava un Ispettore delle volanti, nessuno, men che meno il SIULP, si era mai sognato di fare sostituire l'Ispettore dell'UPGSP da un Ispettore di un altro Ufficio; lo spirito di solidarietà e collaborazione è sempre stato un cardine di questo sindacato che per ben tre anni (il tempo del volontario) non ha mai interrotto questa procedura, vedendo impegnati nel CIE finanche gli Ispettori Capi Turno delle volanti: le "Argo".

Lo stravolgimento del criterio sfugge ed è sfuggito al SIULP, ma lo spirito di equità e collaborazione non può continuare a venir meno.

Certi di una Sua attenta valutazione Le invio i più cordiali saluti.

Torino, 7 dicembre 2016

 
< Prec.   Pros. >
volantino_rid.jpg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

EuroCqs per Siulp


Torino Notizie

Citt?i Torino

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi