TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

ROTAZIONE ISPETTORI AL CIE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

MENSA DEL V REPARTO MOBILE: IL POLLO INVISIBILE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

RIUNIONE DELEGATI UPGSP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LAUREARSI IN MODO AGEVOLE A TORINO CON IL SIULP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

VERBALE E DOCUMENTO FINALE DIRETTIVO PROVINCIALE - NOVEMBRE 2016

 

siulp_logo_piccolo.jpg

CRITICITA' COMMISSARIATO CENTRO

 

siulp_logo_piccolo.jpg

EMERGENZA RIMPATRI A BARDONECCHIA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

EMERGENZA 159/LEON COMM. SAN SECONDO


 
Verbale e Documento Finale del Direttivo Provinciale 11-11-16 Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
SEGRETERIA PROVINCIALE
Verbale e Documento Finale della Riunione del Direttivo Provinciale Siulp, tenutasi in data 11 novembre 2016:

Il Direttivo Provinciale del SIULP di Torino riunitosi in data 11 novembre 2016

APPROVA

la relazione del Segretario Generale.

ESPRIME

Soddisfazione per l'impegno sindacale profuso da tutti i Quadri del SIULP di Torino che con costanza e puntualità rappresentano un ineludibile punto di riferimento per tutti i colleghi adoperandosi, di concerto con il Segretario e la Segreteria, nella risoluzione dei disagi e delle difficoltà che molto spesso incombono sui poliziotti.

SOLLECITA

La Segreteria Provinciale del SIULP di Torino a continuare nelle rivendicazioni dei diritti dei poliziotti con iniziative pubbliche e comunicati stampa denunciando la carenza degli equipaggiamenti, delle strutture fatiscenti ed igienicamente abbandonate, degli automezzi igienicamente inidonei, dei servizi di pulizia assolutamente inadeguati, nonché degli automezzi insufficienti per le attività di controllo del territorio (soprattutto Commissariati) e per la Polizia Giudiziaria, smentendo pubblicamente i proclami governativi che promettono risorse logistiche ad oggi ancora assolutamente insoddisfacenti. Ribadisce l'equa rotazione di tutti gli Ispettori nei servizi di OP, rivedendo altresì il metodo organizzativo, già più volte rappresentato dal SIULP relativamente al volontario presso il CIE affinchè, in sua assenza, ruotino gli Ispettori del suo Ufficio.

GIUDICA

Imprescindibile intervenire sulla questione immigrazione con metodo risolutivo e non con il classico "tiriamo a campà" all'italiana, o con "simulazioni" di protesta verso l'Europa, superando i limiti della semplice politica dell'accoglienza, atteso che sta diventando un'ingestibile problema quasi esclusivo ‘di polizia' quando oramai dati e statistiche dimostrano che coloro che scappano dalla guerra e i perseguitati politici non costituiscono nemmeno il 40% della massa dei migranti che approdano in Italia.

DENUNCIA

L'inaudita volontà ministeriale trasmessa ai Questori, circa la necessità di obbligare i poliziotti a recarsi presso altre sedi di servizio anticipando i soldi della "missione", dando luogo ad un gravissimo precedente che oltre a snaturare la normativa, incide negativamente nelle tasche dei poliziotti.

INVITA

Tutta l'Organizzazione, a fronte degli importantissimi appuntamenti che riguardano tutti i colleghi ed il futuro modello di sicurezza, a far quadrato intorno al suo Segretario Generale Nazionale ed alla Segreteria, evitando di farsi coinvolgere nelle strumentalizzazioni esterne al SIULP, contenendo la smania di differenziazione propria della "distinzione degli illuminati", (editoriale di "Orizzonte Sicurezza" del Segretario Provinciale di agosto) consolidando l'equilibrio e la stabilizzazione del sindacato nel suo complesso.

RITIENE

Opportuno, attesi gli ormai 5 anni dall'ultimo Congresso, di stabilire al più presto la data di inizio della fase congressuale, la cui conclusione non dovrebbe andare oltre il 2017, procedendo nella definizione delle Tesi congressuali, apportando contributi innovativi in termini di regole statutarie e di proposta politico-sindacale e, laddove necessario e possibile, al ricambio dei massimi dirigenti sindacali locali e nazionali, attesa anche l'ineludibile età anagrafica.

CHIEDE

Al Segretario Generale Nazionale ed alla Segreteria di mettere un punto definitivo di chiarezza in merito alle tante voci, peraltro inquietanti, circa gli stanziamenti contrattuali, la strutturalizzazione degli 80 euro a fini pensionistici e la riparametrazione prevista nel riordino, vigilando costantemente sui conti e sulle cifre già promesse e ripetutamente confermate dal Ministro e dal Presidente del Consiglio ( anche se non entusiasmanti, sono quantomeno significative vista l'attuale difficile congiuntura economica) e pubblicate nella tabella del SIULP, procedendo, tuttavia, senza indugio, qualora le promesse non venissero rispettate, a mettere in campo grandi iniziative di protesta con tutta la categoria, indipendentemente dall'appuntamento referendario.

RAMMENTA

Infine, senza vena polemica ma ai fini di verità, come già nel passato, mentre il SIULP preannunciava e otteneva lo "sblocco del tetto salariale" che vincolava e limitava da anni il tetto dei pagamenti per le varie indennità accessorie dei poliziotti, un'altra organizzazione sindacale sosteneva il permanere del "blocco salariale" per essere, poi, puntualmente smentita. Oggi, la stessa organizzazione assume toni e metodi che al di là del merito delle questioni, predilige l'insulto e l'aggressione verso altre organizzazioni sindacali, confondendo spregiudicatamente i Sindacati con la parte Pubblica e sostenendo la posizione

"barricadera" quale unica forma di lotta sindacale perseguibile.

PROPONE

Una ulteriore rapida attenta analisi sulla proposta di Riordino delle Carriere, che deve comunque definirsi e concludersi prima possibile, puntando gli ultimi sforzi

A GARANTIRE

il presupposto fondamentale della carriera aperta da Agente fino a Sovr. Capo; il giusto riconoscimento per i corsi 15/16/17 Sovrintendenti; l'attenzione per i prossimi Vice Ispettori; il metodo e la collocazione delle qualifiche apicali del ruolo degli Ispettori tenendo conto della mancata scianche negli anni del ruolo speciale, che ha inciso negativamente ed in modo particolare sugli Ispettori ante 1995; nonché l'attuale ruolo direttivo. Prevedendo, per tutti, concorsi agevolati nella fase transitoria, attesa l'età anagrafica dei potenziali concorrenti.

PRENDE ATTO

Dell'impegno e di alcuni importanti risultati già conseguiti dal SIULP e previsti nella bozza sul Riordino delle Carriere, relativamente alla possibilità per i poliziotti delle diverse qualifiche di arrivare all'apice del ruolo più velocemente (in meno anni di quelli attuali) permanendo per più tempo nella qualifica apicale del ruolo (percependo così un trattamento economico superiore, più velocemente e per più tempo).

DOPO DI CHE'

Chiede che il Riordino delle Carriere venga approvato prima possibile, attesa la grande richiesta e aspettativa dei colleghi da troppi, troppi anni elusa.

DOCUMENTO APPROVATO ALL'UNANIMITA'

 
Pros. >
volantino_rid.jpg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

EuroCqs per Siulp

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi