TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

ROTAZIONE ISPETTORI AL CIE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

MENSA DEL V REPARTO MOBILE: IL POLLO INVISIBILE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

RIUNIONE DELEGATI UPGSP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LAUREARSI IN MODO AGEVOLE A TORINO CON IL SIULP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

VERBALE E DOCUMENTO FINALE DIRETTIVO PROVINCIALE - NOVEMBRE 2016

 

siulp_logo_piccolo.jpg

CRITICITA' COMMISSARIATO CENTRO

 

siulp_logo_piccolo.jpg

EMERGENZA RIMPATRI A BARDONECCHIA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

EMERGENZA 159/LEON COMM. SAN SECONDO


 
Problematiche Commissariato Centro Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
siulp_logo_nuovo.jpg Documento del Segretario Generale Provinciale
Eugenio A. BRAVO

AL SIGNOR QUESTORE - TORINO

Questa O.S. nella consapevole e pragmatica cognizione del delicato contesto in cui tutta la Polizia di Stato opera negli ultimi mesi, trova utile fornire strumenti di confronto proficuo, affinché, anche in situazioni come questa, le applicazioni del vigente A.N.Q., nel rispetto delle contrattazioni anche a livello locale, possano essere punto cardine di un sistema efficiente che non tenda esclusivamente al presenzialismo massimo ai fini della prevenzione.

Se infatti, come regola matematica, la prevenzione aumenta in maniera direttamente proporzionale con la presenza di personale e volanti sul territorio, altrettanto inconfutabilmente, distogliere personale da uffici preposti alla trattazione di quelle pratiche che il controllo del territorio inizia, inevitabilmente porterebbe a punti di criticità nella gestione dei carichi di lavoro nei citati uffici.

Così come, a parere di questa O.S., pur riconoscendo la capacità indistinta di tutti i colleghi a compiere le mansioni richieste, non si può non considerare la professionalità acquisita nel tempo dal personale con le qualifiche apicali dei ruoli o comunque riconoscere agli stessi quella forma di tutela della persona dall'esposizione ai turni e al servizio esterno, sempre più fattore "stressogeno" in relazione all'aumentare dell'età media dei colleghi in servizio.

Pare quindi dissonante con una linearità gestionale, la decisione adottata dal Sig. Dirigente il Commissariato Centro, secondo cui, tutto il personale dell'Ufficio, nel rivisto organigramma dello stesso, è stato assegnato come mansione al "Controllo del Territorio", riservando agli stessi l'aggregazione al vecchio ufficio di appartenenza, qualora non impiegato diversamente. Così, ad ogni collega, sono assegnate almeno due o più mansioni, con la nuovamente certezza matematica, che la probabilità di riduzione della qualità del lavoro svolto durante entrambe le mansioni aumenta.

Se il problema della prevenzione, passa dalla carenza di personale ed equipaggi da dedicare al controllo del territorio, il SIULP ribadisce che gli equipaggi non possono essere creati azzerando gli uffici, ma tramite continue e ribadite richieste di personale al Dipartimento, affinché si possa far da stimolo per il messaggio di necessità di personale che il territorio torinese da tempo lamenta.

Si richiede pertanto un Suo autorevole impegno per quanto sopra e marcatamente affinché il personale del Commissariato Centro e di tutti i Commissariati della Provincia, abbiano una mansione professionale ed un incarico ben definito e non, ci consenta il termine, "accroccato" in base alle esigenze quotidiane.

Con l'occasione si porgono cordiali saluti.

Torino, 01 ottobre 2016

 
< Prec.   Pros. >
volantino_rid.jpg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

EuroCqs per Siulp

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi