TORINO SIULP NEWS

siulp_logo_piccolo.jpg

ASCOLTATECI!!! - COMUNICATO CONGIUNTO SIULP/SAP

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LA QUESTIONE UPGSP E IL CONTROLLO DEL TERRITORIO

 

siulp_logo_piccolo.jpg

CERCASI POLIGONO DI TIRO PER LA POLIZIA DI STATO

 

siulp_logo_piccolo.jpg

DINIEGO SOLIDARIETA' VERSO FDO A SETTIMO TORINESE

 

siulp_logo_piccolo.jpg

LA CRITICITA' DEI NUOVI DISTINTIVI DI QUALIFICA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

ASSEMBLEA GENERALE SIULP - 22 MAGGIO 2019

 

siulp_logo_piccolo.jpg

PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI CITTADINI PIEMONTESI - CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA

 

siulp_logo_piccolo.jpg

ASSOLUZIONE ESPONENTI ANTAGONISTI - COMUNICATO STAMPA

 
Spending review ma sulle tasche dei poliziotti Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
Active Image
SEGRETERIA PROVINCIALE

DICHIARAZIONI DEL SEGRETARIO GENERALE DEL SIULP DI TORINO EUGENIO BRAVO.

Al Signor Questore - TORINO
All' Ufficio Relazioni Sindacali - ROMA
Al Segretario Generale Nazionale SIULP - ROMA

Continua l'impegno del Ministero sui tagli "inutili".

Già perché non stiamo parlando di tagli importanti e anche utili (es. auto blu, municipalizzate, stipendi onorevoli, "Rami secchi" ecc.) ma costi che dovrebbero garantire ai poliziotti la disponibilità della divisa.

Così a Torino ma chissà se non altrove, i nuovi Agenti appena usciti dagli Istituti di Istruzione per il corso di formazione, si ritrovano a lavorare senza la divisa estiva (camicia cosiddetta "atlantica") e obbligati ad indossare la molto meno agevole, attesa la calura estiva, cosiddetta "bicolore" (camicia, giacca e cravatta).

Inutile approfondire cosa significhi prestare servizi di vigilanza, O.P. e quant'altro in questo periodo, con una siffatta divisa.

Va bene risparmiare, va bene razionalizzare le risorse e va bene evitare sprechi, ma cosa centra tagliare sulle divise estive che rappresentano l'indispensabile connotato di appartenenza ad un Corpo o ad una Amministrazione; questo non va bene affatto.

Naturalmente i nuovi colleghi dovranno necessariamente provvedere e con solerzia ad acquistare le camice estive. Una scelta obbligata, se vogliono prestare servizio, che tuttavia non ha nulla a che vedere con la massima "fare di necessità virtù". In questo paradosso non c'è nulla di virtuoso ma molto di discutibile e far finta di niente, come se tutto fosse più che normale, provoca la sempre più amara consapevolezza che in fondo lamentarsi per acquistare una divisa, quando si ha un discreto stipendio, non può avere una rilevanza economica importante.

Lasciare i poliziotti alla loro buona volontà obbligandoli ad arrangiarsi sull'abbigliamento da lavoro, magari non inciderà economicamente, ma la dice lunga sul declino di una Amministrazione per la quale la politica si riempie di proclami favorevoli ma nei fatti "poca luce brilla nella grotta oscura".

Sperando che qualcosa possa essere fatto, soprattutto prima della fine dell'estate si inviano cordiali saluti.

Torino, 30 luglio 2015

 
< Prec.   Pros. >
auto_giannini.png

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Torino Notizie

Città di Torino

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi