Problematiche Prefettura Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
siulp_logo_nuovo.jpgDocumento del Segretario Generale Provinciale
Eugenio A. BRAVO

Al Signor Dirigente del Commissariato di P.S. "Centro"
e, p. c;
Al Signor Questore
= T o r i n o =

Il corpo di guardia della locale Prefettura è l'esempio di uno dei tanti uffici di Polizia dove i colleghi svolgono quotidianamente con abnegazione il servizio e, molto probabilmente, non saranno mai sotto i riflettori dei media per operazioni di PG o di antiterrorismo.

Però, questi poliziotti rappresentano la stragrande maggioranza di quell' apparato dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza che garantisce in tutte le sue applicazioni la sicurezza dei cittadini.

Ciò non esime la disattenzione verso le donne e gli uomini in divisa che svolgono servizi di vigilanza, anzi, il SIULP ritiene che a costoro bisogna cercare di dare motivazioni, ad esempio migliorando le condizioni di lavoro oppure reintegrando quegli strumenti precedentemente esistenti che garantivano la propria e l'altrui sicurezza.

In merito, si rileva che Il corpo di guardia della locale Prefettura è situato in ambienti dove: le pareti dovrebbero essere tinteggiate, il mobilio è vetusto ed usurato e lo scarico del WC necessita di intervento.

Altro provvedimento urgente, soprattutto in un periodo delicato come l'Ostensione della Sindone, sarebbe la riparazione/ripristino di parte dell'allarme perimetrale della Prefettura che confina con i giardini reali che non funzionando inficia di fatto l'intero sistema che, ad oggi, risulta ancora inefficiente.

Inoltre, nonostante la carenza di risorse umane, questa O.S. non comprende le disposizioni volte ad assegnare al personale preposto a tale ufficio di vigilanza e sicurezza (sono impiegati regolarmente soltanto due colleghi per tre ingressi) incombenze quali la responsabilità dello smarrimento e duplicazione di chiavi degli ingressi della Prefettura, a tal proposito si rileva l'esistenza di diverse copie ubicate in altri locali della Prefettura ad uso di altro personale non appartenente alla Polizia di Stato, che nulla ha a che fare con i compiti di vigilanza e sicurezza.

Altra disposizione, presente nelle consegne di servizio (palesemente fuori dai compiti istituzionali di vigilanza) è quella in cui - in caso di blocco dell'ascensore - si dispone l'intervento di ripristino della corrente - da parte di uno dei due operatori di polizia in servizio - agendo sull'interruttore generale posto su un piano diverso dal posto fisso.

Il SIULP comprende le difficoltà nel reperire risorse economiche ma, in tema di sicurezza, ci si chiede: come è possibile tralasciare l'allarme perimetrale, nonostante nelle consegne sia ribadito agli operatori di Polizia del servizio di: "verificare la corretta funzionalità degli strumenti di difesa passiva..." oppure, in materia di salubrità dei luoghi di lavoro, non ripristinare un minimo di condizioniigienico-sanitarie?

Probabilmente ci verrà riproposto il solito balletto delle competenze e la cronica carenza di disponibilità economica per eseguire i lavori, intanto, il tempo passa magari sperando che alla fine vada tutto bene nel frattempo, però, alcune disposizioni riportate nelle consegne potrebbero essere tolte senza aggravio economico.

Per il SIULP questi colleghi sono lavoratori seri importanti anche se silenziosi, e non si vorrebbe mai che a questi uomini/donne accadesse un evento connesso proprio a queste mancanze di intervento e di conseguenza additati come colpevoli di una falla nel sistema di sicurezza.

Questa O.S. non ha alcuna intenzione di arrendersi e denuncerà sempre le criticità affinché si possano prendere seri e responsabili provvedimenti per prevenire il più possibile il manifestarsi di eventi dannosi per l'incolumità dei cittadini, che siano questi: turisti, poliziotti o autorità.

Cordiali saluti.

Torino, 16 maggio 2015

 
< Prec.   Pros. >
reale_mutua_banner_300x200.jpg
auto_giannini.png
universit_rid.jpeg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi