Gravissima violazione del diritto al riposo per i poliziotti del V Reparto Mobile. Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
Active Image
SEGRETERIA PROVINCIALE

COMUNICATO CONGIUNTO SIULP - SAP:

Abbiamo cercato con parsimonia e oculatezza di comprendere le ragioni della continua soppressione dei riposi presso il Reparto Mobile di Torino.

Abbiamo cercato in tutti i modi di far comprendere l'importanza del recupero psico-fisico per i poliziotti impegnati costantemente nei servizi di OP.

Poiché l'infinito rimbalzarsi delle responsabilità, nonostante il richiamo di queste OOSS, continua nel suo devastante e irritante alibi le cui vittime sono i poliziotti del Reparto di Torino, il SIULP ed il SAP non intendono concedere più un solo centimetro di tolleranza.

Non di meno abbiamo cercato di far comprendere l'importanza di esporre a tempo debito la programmazione delle ferie del personale, al fine di evitare i ritardi nella comunicazione delle ferie ai colleghi interessati.

La buona volontà dei poliziotti del Reparto Mobile e delle loro organizzazioni sindacali è categoricamente finita e poiché i nostri documenti non possono essere interpretati come "aria fritta propagandistica", la presenza degli indirizzi in testa al documento, non lasciano ombra di dubbi.

I poliziotti del Reparto di Torino sono stanchi di essere iper utilizzati ma oseremo dire lavorativamente sfruttati, diuturnamente impegnati nei servizi di OP, (che sicuramente non sono una passeggiata) senza avere durante il mese la possibilità di riposarsi neanche per un giorno.

La professionalità di questi poliziotti che per la loro abnegazione e senso del dovere possono contraddistinguersi con la P maiuscola, è stata senza ritegno calpestata.

Tutti sappiamo la delicatezza e la difficoltà di sopperire alle esigenze locali e nazionali legate all'OP, ma che qualcuno possa irresponsabilmente credere che gli operatori del predetto Reparto siano dotati di super poteri grazie ai quali i riposi settimanali siano un optional a cui possono tranquillamente rinunciare, potrebbe anche apparire semplicemente ridicolo, ma in realtà odora di pericolosa superficialità.

Poiché anche questi poliziotti fanno parte degli esseri umani, mangiano e bevono e soprattutto vogliono vivere come essere umani non alienati dal loro lavoro, ma liberi cittadini lavoratori di un libero Stato, la loro "mobilità" insita nel lavoro di poliziotti del Reparto Mobile, non consente a nessuno di trattarli come oggetti di loro assoluta proprietà, privi del diritto fondamentale del riposo.

L'ottima condizione lavorativa per il SIULP ed il SAP sottintende poliziotti sereni, motivati e riposati. Esattamente il contrario di quanto oggi si può dire dei colleghi del Reparto.

L'ineluttabile forza degli eventi, dovesse malauguratamente perseverare nello sfruttamento lavorativo dei poliziotti del Reparto di Torino attraverso la negazione dei riposi settimanali, non registrerà un minimo indugio da parte di queste OOSS che oltre a proclamare lo stato di mobilitazione sindacale del Reparto Mobile procederanno in tutte le sedi legali all'uopo previste.

Nell'auspicio che quanto sopra detto possa essere benevolmente recepito, si inviano cordiali saluti.

Torino, 13 giugno 2014

 

Si allega il documento del Comunicato: pdf Reparto senza riposi 290.05 Kb

 
< Prec.   Pros. >
reale_mutua_banner_300x200.jpg
auto_giannini.png
universit_rid.jpeg

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi