Presunta nuova ubicazione Commissariato "Centro" Stampa E-mail
Scritto da Segreteria Provinciale Torino   
siulp_logo_nuovo.jpgDocumento del Segretario Generale Provinciale
Eugenio A. BRAVO

AL SIGNOR QUESTORE - TORINO
e p.c.
AL SIGNOR PREFETTO - TORINO
AL SIGNOR DIRETTORE DEL SERVIZIO TECNICO LOGISTICO E PATRIMONIALE - TORINO
AL SIGNOR DIRETTORE DELL' AUTOCENTRO "PIEMONTE / VALLE D'AOSTA" - TORINO
AL SIGNOR DIRIGENTE IL COMMISSARIATO DI P.S. "CENTRO" - TORINO

Egregio Signor Questore,

questa O.S. è venuta a conoscenza, che durante la settimana appena conclusa, i locali dell'Autocentro di Torino, di questa Via Giolitti nr.27/a sono stati oggetto di visita-sopralluogo da parte di personale appartenente ai vari Uffici della Questura, nello specifico da parte del Signor Dirigente il Commissariato Centro, dal R.S.P.P., e dal Dirigente l'U.T.L.P.. La contemporanea presenza delle sopra citate figure, lascia presagire un definitivo e già prestabilito intento di ridestinare i medesimi spazi al Commissariato citato. 

Consta a questa O.S. che tale visita, sia dettata dalla necessità di reperire struttura idonea ad alloggiare gli Uffici del Commissariato di P.S. "Centro", che evidenzia gravi carenze di requisiti di sicurezza sia per il personale operante che per i cittadini in transito, cosi come rilevato anche dal nostro R.L.S designato, a seguito dell'accesso ai locali ex art.50 del d.lgs. 81/08 effettuato in data 14.02.2014.

La tutela della sicurezza dei poliziotti, così come la garanzia di locali e spazi ad essi adeguati, rimane un principio fondamentale per questa Organizzazione Sindacale, motivo per il quale siamo a chiederLe se il sopralluogo di cui sopra sia effettivamente frutto di uno studio di fattibilità di ricollocare il Commissariato in questione in Via Giovanni Giolitti nr.27/a. Se così fosse, il SIULP di Torino, chiede di poter partecipare a tale progettazione così da poter rappresentare gli interessi di tutti i poliziotti interessati all'eventuale spostamento di sede. 

Sicuramente possiamo immaginare che per chi proviene da locali insalubri, insicuri e bisognosi di ritinteggiatura come quelli del Commissariato di Via Verdi, accedendo agli Uffici dell'Autocentro non possa che rimanere letteralmente a bocca aperta. Questo perché è doveroso riconoscere che l'attenzione e dedizione prestata da tutto il personale dell'Autocentro negli anni, che ha custodito i locali in uso con una cura pari a quella prestata per le proprie abitazioni private, siano eccezionali, così come l'attività svolta da tutte le figure istituzionali coinvolte, dai vari Direttori dell'Ufficio susseguitisi (in qualità di Datori di Lavoro), dal R.S.P.P ed il Servizio di Prevenzione e Protezione portando a livelli eccellenti anche i canoni di sicurezza per il personale ivi operante. 

Forti dubbi, sulla sua fattibilità, il SIULP di Torino esprime in merito all'eventuale contemporanea presenza nei locali di Via Giolitti, sia dell'Autocentro "Piemonte-Valle d'Aosta", che del Commissariato "Centro". In tale dubbiosità entrano sia fattori pratici e legati alla diversa tipologia di attività svolta (si pensi ad esempio al transito di cittadini nel momento in cui si esercitino manovre di carico e scarico veicoli incidentati), che fattori legati allo spazio pro-capite per i dipendenti che nella struttura risulterebbero essere collocati nei pochi uffici posti al primo piano.

Infine, il SIULP di Torino, chiede alla S.V se la Caserma Podgora di Via Giovanni Giolitti nr. 27/a sia l'unico stabile disponibile sul territorio cittadino per la ricollocazione del Commissariato di P.S. "Centro" o se il Comune di Torino (vista la già grave citata situazione degli attuali locali di Via Verdi), non sia in grado di presentare soluzioni alternative. 

RingraziandoLa per l'attenzione prestata, si porgono distinti saluti.

Torino, 14 aprile 2014
 
< Prec.   Pros. >
auto_giannini.png

contattaci.jpg

facebook.png
youtube.png

Statistiche di accesso

da martedì 15 maggio 2012: Contatore utenti connessi
da venerdi 4 dicembre 2015:
Utenti connessi